Mese: Maggio 2018

Intervista per Live Social Radio Verona sulla Psicologia Forense

Dottoressa Elena Guazzo – Psicologa Forense Psicoterapeuta

Dottoressa Elena Guazzo – Psicologa Forense PsicoterapeutaNumero: 3805971811Indirizzo E-mail: info@psicologiavicenza.itFacebook: Dott.ssa Elena GuazzoSito Web: www.psicologiavicenza.it#elenaguazzo #radioverona #livesocial #museodellaradio

Pubblicato da Live Social Radio Verona su mercoledì 16 maggio 2018

 

Ho avuto il piacere e l’opportunità di essere intervistata da Live Social Radio Verona per parlare della Psicologia Forense.

Ho conosciuto questa disciplina durante il mio percorso universitario, mi ha talmente incuriosita ed appassionata che ho deciso di specializzarmi in questo campo frequentando il Master universitario di II livello in Psicopatologia e Neuropsicologia Forense presso l’Università degli Studi di Padova, diretto dal prof. Giuseppe Sartori.

Terminato il Master, dopo aver svolto il tirocinio formativo ed aver sostenuto la tesi finale, ho iniziato a collaborare con altri colleghi, psicologi e avvocati. Attualmente lavoro come Consulente Tecnico di Parte ed eseguo valutazioni extra giudiziali.

Ma la Psicologia Forense, nello specifico, cos’è e di cosa si occupa?

La Psicologia Forense è una disciplina che applica la psicologia al mondo legale e forense e include l’insieme delle conoscenze della psicologia, della psicopatologia e del diritto e le metodologie speciali necessarie a condurre perizie in ambito Civile, Penale e Minorile.

In ambito civile, lo psicologo forense può occuparsi di:

–  Documentazione e quantificazione del danno non patrimoniale (conseguenze neuro-cognitive ed emozionali), ovvero danno biologico di natura psichica: compromissione durevole ed obiettiva che riguarda la personalità individuale nella sua efficienza, nel suo adattamento, nel suo equilibrio, anche in assenza di alterazioni documentabili dell’organismo fisico.

–  Mobbing (strategia persecutoria, vessatoria), stalking

–  Valutazione della capacità di intendere e di volere

–  Valutazione della capacità di prendere decisioni/di agire (esprimere valido consenso ai trattamenti, fare testamento, donare, delegare ecc)

–  Provvedimenti di inabilitazione, interdizione, amministrazione di sostegno

–  Capacità genitoriali (affidamenti, adozioni)

In ambito penale, invece, lo psicologo forense può essere chiamato ad occuparsi di:

–   Valutazione di imputabilità e di pericolosità sociale: capacità di intendere e di volere

–   Capacità di state in giudizio dell’imputato (capacità di capire ciò di cui si è accusati)

–   Idoneità a fornire testimonianza del minore: il minore può testimoniare se ritenuto idoneo

–   Capacità della vittima di reato (circonvenzione di incapace)

Le competenze dello psicologo forense si estendono anche alla valutazione per l’idoneità alla guida, al porto d’armi, a mansioni lavorative specifiche, alla valutazione per la transizione di genere e per la documentazione di invalidità.

 

 

Giornata Mondiale della Risata

Dal 1998 ogni prima domenica di maggio si celebra la Giornata Mondiale della Risata.

Perché è importante e perché festeggiarla?

Innumerevoli sono i benefici di una sana risata:

  • Riduzione dello stress: miglioramento dello stato di salute, aumento del senso di padronanza e di autoefficacia, riduzione dei sintomi psichici e somatici.
  • Effetti sul lavoro: ridere può favorire le relazioni con i colleghi, migliora il lavoro di gruppo, la leadership, le capacità di problem solving e di conseguenza le prestazioni lavorative in generale e la produttività.
  • Relazioni interpersonali: attraverso l’attivazione di stati d’animo positivi e la connessione emotiva, la risata aiuta a consolidare le relazioni. Sorridere è una forma di ricompensa sociale preziosa, stimola l’empatia, l’ottimismo e la fiducia.
  • Sistema immunitario: la risata e in generale le emozioni positive hanno la capacità di favorire l’attivazione del sistema immunitario, in particolare modo i linfociti killer.
  • Endorfine: ridere fa rilasciare i cosiddetti “ormoni della felicità o oppioidi endogeni”, ovvero le endorfine che hanno prevalentemente quattro effetti sul nostro organismo: calmante, immunostimolante, antidolorifico e euforizzante.
  • Longevità: il sorriso naturale ha l’effetto di ringiovanire i tratti del viso e di prolungare l’aspettativa di vita.
  • Relax: ridere aiuta il nostro organismo a rilassarsi, permettendo il riequilibrio delle funzioni vitale e un potenziamento del sistema immunitario.
  • Patologie cardiache: sorridere aiuta ad abbassare la pressione del sangue e a rallentare la frequenza del battito cardiaco, riducendo la probabilità di soffrire di patologie cardiache. Sorridere ci protegge anche dal rischio di ictus.
  • Cervello: l’umorismo aiuta a mantenere giovane e attivo il nostro cervello, aumentando le nostre capacità di fronte alle sfide, potenziando la flessibilità mentale e la memoria.
  • Concentrazione: la risata funge da momento di relax cerebrale, favorendo le capacità di concentrazione, percezione e di multitasking.
  • Dolore: grazie al rilascio delle endocrine, ridere ci aiuta a migliorare il nostro umore, a sopportare meglio il dolore e ad alleviarlo.
  • Successo: sorridere infonde sicurezza e le persone sorridenti tendono ad attirare relazioni appaganti e feedback positivi.
  • Attrazione: sorridere ci rende più attraenti, simpatici e migliora la prima impressione che gli altri hanno di noi.
  • Forma fisica: ridere. oltre a renderci più simpatici, ci fa bruciare circa 50 calorie per 10-15 minuti di risata!
  • Clownterapia: gli effetti positivi della risata hanno varcato le porte degli ospedali grazie alla “terapia del sorriso”, ideata da Patch Adams.

 

Il dott. M. Kataria, ideatore della Giornata Mondiale della Risata, è anche l’ideatore dello yoga della risata. E’ una disciplina che combina gli esercizi respiratori dello yoga con la risata prodotta dal diaframma e si basa sul principio che il corpo umano non è in grado di distinguere tra un riso indotto e uno genuino. Con un po’ di pratica e di allenamento, si può “imbrogliare” l’organismo con una risata autoindotta, godendosi i benefici fisiologici e psicologici già dopo 50-90 secondi e sentirla trasformarsi un una vera risata di gusto dopo un paio di minuti.

La risata è un’emozione positiva e potente

e contiene tutti gli ingredienti necessari perché gli individui possano avere il controllo di se stessi

e perché possano cambiare il mondo con una sorta di effetto domino.”

 

 

 

Colloqui psicologici in studio #covid19

‼️ Da lunedì 4 maggio è di nuovo possibile effettuare i colloqui psicologici di persona presso lo studio di Montecchio …

Pensa positivo..!

PENSA POSITIVO! Un corso pratico ed esperienziale per scoprire le basi della Psicologia Positiva e applicarla alla vita quotidiana …

Intervista per Live Social Radio Verona sulla Psicologia Forense

Dottoressa Elena Guazzo – Psicologa Forense Psicoterapeuta Dottoressa Elena Guazzo – Psicologa Forense PsicoterapeutaNumero: …